James Dean in un paio di jeans Lee 101 Riders

0
101
James Dean

James Dean in un paio di jeans Lee 101 Riders, in veste di Jim Stark in Rebel Without a Cause del 1955, è così frustrato e represso da aver parlato per un’intera generazione.
I jeans che indossava simboleggiarono la nascita della cultura adolescenziale, eleggendo questo capo d’abbigliamento a simbolo della ribellione giovanile. Al contrario di epoche storiche precedenti in cui la maggior parte degli abiti erano volti a riflettere lo stato sociale del personaggio, l’abbigliamento diventò improvvisamente un fatto di moda.

Il designer Moss Mabry scelse attentamente gli abiti di Dean per tutto il film, di modo che riflettessero lo stato d’animo del suo personaggio. Nella sequenza di apertura Stark indossa un completo che gradualmente si de-costruisce: una t-shirt bianca sotto a una giacca a vento rossa e jeans in denim scuro.
Accendendo una Chesterfield e camminando come se portasse il peso del mondo sulle sue spalle, Dean più di chiunque altro fece dei jeans denim un simbolo potente di ribellione, in cui tutti gli adolescenti potevano rispecchiarsi.
Un abbigliamento cool senza sforzo, indossato dentro e fuori lo schermo; uno stile giovanile emulabile da tutti, rimasto immortale anche a causa della sua prematura morte all’età di 24 anni.

Vestire alla James Dean, cioè con naturalezza e comodità. Non fu mai un grande seguace della moda, credeva piuttosto nel costruire a proprio modo la propria strada nel mondo, contro qualsiasi forma di conformismo.

Anche la nota cantante Lana Del Rey ha reso omaggio a Dean e al suo stile nella nota canzone Blue Jeans:

Blue jeans
White shirt
Walked into the room you know you made my eyes burn
It was like, James Dean, for sure…

La moda dei jeans impazza negli anni Sessanta, e diviene uno stile di vita per tutti, indossato non solo da  giovani ribelli, nel decennio successivo.

Per saperne di più, su altre star del cinema leggi qui

Lascia un commento