L’angora di Luisa Spagnoli

0
358
Angora Luisa Spagnoli

L’angora di Luisa Spagnoli.

La storia di Luisa Spagnoli; nata con i confetti, passata per un Bacio e conclusasi con la moda.

Dopo aver inventato i cioccolatini italiani più famosi, e le caramelle Rossana; si dedicò alla moda con la fondazione di quella che sarebbe diventata una delle maggiori esperienze del Made in Italy: un sistema innovativo per la lavorazione della lana d’angora.

L’angora

Una lana proveniente dalla Turchia, ai tempi poco conosciuta in Italia, che la celebre stilista scoprì durante un suo viaggio a Parigi e, che iniziò ad allevare già nel 1920 nel parco della sua villa nella campagna umbra, poco fuori Perugia.

I capi che aveva visto nel suo viaggio erano però molto grossi e pesanti perché realizzati ai ferri. Creò allora un laboratorio artigiano per le prove di filatura e tessitura del pelo; ottenuto non dalla tosatura, ma dalla pettinatura dei conigli, riuscendo a produrre un filato così sottile, omogeneo, morbido e setoso da poter essere lavorato con macchine rettilinee.

Furono così creati capi leggeri e sofficissimi che ebbero un grande successo in città. Nacque di lì a poco una fiorente attività.

La fondazione dell’azienda
Nel 1928 fonda l’azienda Angora Spagnoli, per la quale si avvalse della collaborazione di donne eccellenti nella filatura a mano.
Riscosse molto successo, tanto da attirare l’attenzione del governo italiano.

Nei suoi desideri c’era anche il progetto di un villaggio, con case per gli operai e per le loro famiglie, che si sarebbe dovuto chiamare la “casa dell’angora”.

Angora Luisa Spagnoli

Angora Luisa Spagnoli

Luisa Spagnoli aprì la strada alla commercializzazione dell’angora in Italia; con stile, gusto e fantasia.

Arrivò a realizzare anche calzini di lana morbida da mettere come sorpresa nelle uova di cioccolato Perugina.

Dopo la sua morte
Dopo la sua scomparsa nel 1935, il figlio Mario e il nipote Lino portarono avanti il progetto con la diffusione di negozi “Luisa Spagnoli”, registrando il marchio alla Camera di commercio nel 1937.

Diedero all’azienda un impulso straordinario, che la fece conoscere in tutto il mondo.

Oggi l’azienda è guidata da Nicoletta Spagnoli, figlia di Lino, e vanta il 90% di dipendenti donne.

La serie TV

Interessante a riguardo, la mini-serie prodotta da Rai1 sulla vita di Luisa Spagnoli

Se sei alla scoperta di nuove storie, leggi qui.

Lascia un commento